Nuove sfide per la salute mentale e psicologica (con Paolo Fiori Nastro e Marcella Fagioli)

Insieme – e non oltre – alla salute dei corpi, l’emergenza sanitaria scatenata dalla diffusione del Covid19 ha messo in pericolo quella della mente. Il complesso panorama di ciò che chiamiamo disagio mentale è stato investito a diversi livelli, dovendo affrontare non soltanto le conseguenze del timore causato dalla pandemia (e dall’incertezza di un mondo successivo a essa), ma anche gli effetti di un prolungato isolamento da lockdown, caratterizzato da repentini e radicali cambiamenti nelle nostre abitudini sociali, relazionali e personali. Quali riflessioni possiamo trarre dall’esperienza e dal dibattito di psichiatri, psicologi e studiosi del comportamento, per adeguare teorie e modelli della salute mentale a una società post-Covid19?

Mattia Della Rocca (Psicologia Generale) ne discute con Paolo Fiori Nastro (Sapienza Università di Roma, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Bios Psyché) e Marcella Fagioli (ASL Roma 1, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Bios Psyché).